Il nostro aperitivo nel vicolo e le panissette

Vai alla ricetta

Quando organizziamo l’aperitivo nel vicolo?

Questa è la domanda con cui ho aperto la conversazione la prima sera che mi sono seduta a tavola con la mia famiglia a Cervo.  Ci sono eventi che nascono spontaneamente, senza alcuna pianificazione, ma che riescono così bene che meritano di assurgere a ricorrenza annuale.

Così è stato e sarà, a mio insindacabile giudizio, per l’aperitivo nel vicolo a Cervo. Tutto è nato due anni fa, la prima estate del Covid, quando anche stare in un giardino privato sembrava troppo rischioso. L’aperitivo in giardino, aperto agli amici, è sempre stata una tradizione di casa.

panissa ligure tradizionale e panissa fritta  _ liguria tranditional panissa and fried panissa_ window and Liquorificio Fabbrizii-1

Abbiamo sempre invitato gli amici del mare, quelle persone che conosci da una vita. I vicini di casa, i vicini di asciugamano, i parenti lontani, i compagni di tennis, i compagni di carte, i figli dei figli dei figli di quell’amico lontano del bisnonno. Chi vive a Cervo da sempre, chi in altre città, chi vive ormai in altri Paesi e chi in altri continenti. Ci si ritrova tutti per una sera. Ci si raccontano le ultime novità, si spettegola, si usano lingue diverse. In questo vortice di facce che cambiano, bambini che nascono, persone che non ci sono più, case che traslocano, amori che fioriscono e finiscono, ci sono due cose che restano ferme: la nostra casa e i piatti colmi che escono dalla sua cucina.

Panissa fritta _fried panissa Italian Riviera-1
panissa fritta ligure e aperitivo Fabbrizii _tranditional fried panissa and Aperitivo Fabbrizii-2

Così due anni fa, per questioni sanitarie, dal giardino siamo migrati nel vicolo, davanti alla porta di casa. La casa c’è sempre, la cucina pure: i piatti però non escono più dalla porta ma direttamente dalla finestra!

Una piccola, piccolissima sagra di paese. L’orario di inizio è quando iniziano ad uscire le prime cose da mangiare. Si va avanti finché ce n’è. Alle facce amiche che passano di lì si porgono i vassoi fumanti, ai  vicini curiosi affacciati alla finestra si chiede di scendere per bere un bicchiere.

Panissa fritta ligure ricetta _fried panissa  chickpea tart Italian Riviera-1

Piatto pilastro: la focaccia. Quando c’era ancora mia nonna erano sempre due focacce: quella con le olive intere e quella con la salvia dell’orto (le ricette sono nel mio e-book “ A summer party in Liguria” che hai già ricevuto se sei iscritt* alla mia Newsletter). Negli anni si sono preparate anche tante focacce classiche, focacce con le cipolle (la classica ricoperta da tante cipolle bianche a fettine sottilissime lasciate spurgare con il sale per un’ora), la sardenaira  , focacce di patate e focaccia al formaggio

 Prepariamo anche polpettoni, frittate, ripieni di verdura.

E poi si frigge. Generalmente frittelle di pasta lievitata, i frisceu, semplici o con il baccalà o ancora con le borragini dell’orto (se ci sono)

 Quest’anno invece ho portato un po’ di Genova nel mio caruggio di Cervo e ho fritto le panissette. 

Le panissette, se non le conosci, sono uno dei pilastri dello street food genovese. Sono frittelle di panissa, una polenta a base di farina di ceci, le sorelle fritte della più famosa farinata.

Vanno premeditate, come il nostro aperitivo nel vicolo. La panissa, infatti, va preparata in anticipo, e richiede assistenza perché va cotta per circa un’ora mescolando continuamente e poi va fatta raffreddare almeno un paio d’ore. Una volta soda si taglia a bastoncini (come le patatine fritte) o a fettine sottili (come le tortillas di mais) e si frigge nell’olio caldissimo. Se quando la immergete nell’olio è fredda di frigo ancora meglio! Quindi suggerisco un passaggio in frigo almeno mezz’ora prima di friggere. La ricetta super-collaudata la trovi qui in fondo al post!

Panissa  ligure ricetta _traditional recipe Italian Riviera chickpea tart-1

Cosa beviamo? Vino ligure, sempre. Leggero e fresco di frigo. A volte un vermetino,  a volte pigato. Quest’anno ci siamo lanciati su un rosè locale molto piacevole.

E poi, immancabile da un anno a questa parte, l’Aperitivo Fabbrizii del Nuovo Liquorificio Fabbrizii in Val d’Aveto!  Ormai è entrato nella nostra “quotidianità mondana”, è diventato il nostro modo per rendere subito speciale e sofisticato un semplice aperitivo domestico. 

Si può gustare da solo, con ghiaccio. Ma è fantastico anche come moltiplicatore di sapore, da aggiungere al vino freddo  o al prosecco per creare cocktails profumatissimi e non troppo alcolici, ideali per fare il bis, o il tris!

Un aroma d’arancia e di spezie caratterizza l’Aperitivo Fabbrizii. Si sposa quindi benissimo con il fritto, nel mio caso le panissette, perché pulisce e rinfresca il palato. E poi l’abbinamento di quest’estate con un vino rosato è stato davvero sorprendente! 

Non ti resta che provare, panissette incluse!

panissa fritta ligure e aperitivo Fabbrizii _tranditional fried panissa and Aperitivo Fabbrizii-1
Panissa fritta ligure ricetta _fried panissa  chickpea tart Italian Riviera recipe-1
piatto di panissa ligure _ liguria tranditional panissa plate-1
panissa ligure tradizionale e panissette  _ liguria tranditional panissa and panissette-1
panissa ligure tradizionale e panissa fritta  _ liguria tranditional panissa and fried panissa-1

Ciao! I’m Enrica

a home cook, food researcher and experience curator born and bred in Liguria.
I study, tell, cook, share and teach Ligurian cuisine and the culture surrounding it.
Here we celebrate Liguria’s gastronomic diversity and richness through its recipes, producers, traditions and shops.

Discover my cookbook

Book an on-line
cooking class

Join my cooking
course on-demand

You may also like

Frittata di carciofi alla genovese: febbraio.

Frittata di carciofi alla genovese: febbraio.

Febbraio è il mese in cui qui in Liguria compaiono i primi carciofi sui banchi del mercato. I più ambiti, i più buoni, sono i carciofi di Albenga, meglio conosciuti come carciofi violetti spinosi di Albenga. La loro peculiarità? Le foglie. Acquerellate di verde scuro...

leggi tutto
Farinata di zucca

Farinata di zucca

Se in Liguria parli di farinata, tutti pensano alla farinata genovese ,  la pastella di acqua e farina di ceci cotta nel forno a legna dentro grandi teglie di rame. Tutti, tranne gli abitanti di Sestri Ponente,  un antico grande quartiere di Genova...

leggi tutto
Zembi d’arzillo, i ravioli di pesce Liguri

Zembi d’arzillo, i ravioli di pesce Liguri

Gli zembi d’arzillo sono grossi ravioli di pesce tondi o quadrati caratteristici di tutta la costa ligure. Il nome curioso di questo piatto, “zembi”, deriverebbe dal termine “zembil”, che in arabo indica i canestri di foglie attorcigliate usati un tempo...

leggi tutto

Join me on my food journeys